Cavaliere Selvaggio - Sauvignon Blanc di Cabanon

 

Su cloni originali di Sauvignon Blanc è coltivato in sesti di impainti intensivi a 300 metri di altitudine, su terreno calcareo molto magro con una produzione limitata di alta qualità
Di colore leggere, giallo paglierino, ha un profumo caratteristico molto ben sviluppato con sentori floreali in gioventù che si evolvono in piacevolissime note minerali dopo l'affinamento in bottiglia.
Ha un gusto molto intenso e persistente con una piacevole freschezza di sottofondo. È un grande vino bianco, equilibrato e fine, con una struttura che gli conferisce una grande longevità.
Ben si accompagna con tutti i piatti di pesce, soprattutto i crostacei, gli affumicati, i primi piatti e anche alcuni formaffi stagionati ed erborinati.

 

Epoca vendemmia: Settembre

Vinificazione: Macerazione a freddo delle uve e successiva vinificazione "in bianco". La prima fermentazione alcolica viene interrotta allorchè il mosto avrà raggiunto il giusto grado alcolico con il residuo zuccgherino ideale con il quale, nella Primavera successiva alla raccolta, dopo i necessari travasi e filtrazione, verrà messo in bottiglia e fatto ,così, rifermentare affinchè raggiunga la fine frizzantatura che lo caratterizza. Si può definirlo un piccolo metodo champenoise , senza sboccatura e il vino maturerà e affinerà sui propri lieviti di rifermentazione (sur-lie).
Maturazione: in acciaio mesi 8 - in bottiglia mesi 2

Tipologia di terreno: Levantina e Collesino - Argilloso-calcareo, magro e scheletrico, ben ventilato.
Altitudine: 300 mt
Età delle vigne: 15 anni
Esposizione: Sud Est

Sistema di allevamento:

  • Cordone speronato
  • Numero gemme per ogni ceppo 8
Numero ceppi per ettaro: 4500
Resa per ettaro in quintali: 45 q.li
Bottiglie prodotte di questa annata: N° 10000