Pinot Nero da cloni originari della Borgogna a bassa produttività, coltivati in alta collina su terreno argilloso calcareo.

Di bel colore rosso rubino, di media densità, ha un profumo piacevole e fine, dal tono delicatamente selvatico in cui emergono note fruttate, di ribes e lamponi molto caratteristiche e sviluppate, che offrono tutta la complessità aromatica dell'uva di origine.
E' un modo di bere scorrevole, armonico e piacevolissimo. Si armonizza con primi piatti e carni anche rosse di media struttura.
Per chi lo desidera può essere accompagnato per alcuni piatti di pesce.

Epoca vendemmia: Settembre

 

Vinificazione e maturazione: Le uve ben mature sono pigiate e diraspate e portate alla vinificazione in rosso in botti di piccola capacità(generalmente agli inizi del mese di Settembre, essendo il Pinot Nero un'uva di precoce maturazione).Dopo la svinatura ed i primissimi travasi , si effettua un breve affinamento in classica botte di rovere (fino al compimento della malo lattica) dopo il quale il vino verrà lasciato affinare in vasche di acciaio. L'imbottigliamento avverrà a circa 12-18 mesi dalla Vendemmia.

 

Tipologia del terreno: Calcareo - Sassoso

Altitudine: 300 mt
Età delle vigne: 40 anni
Esposizione: Sud Est

Sistema di allevamento: Sistema di allevamento Cloni originali della Borgogna a bassa produttività, coltivati in alta collina ad alta intensità di ceppi e sistema a cordone speronato

Numero ceppi per ettaro: 4500
Resa quintali per ettaro: 45 q.li

Bottiglie prodotte in questa annata: N° 8500